Perizie Nautiche Perizie Navali Quando serve il Perito Navale: Perizie imbarcazioni usate e nuove, Perizie asseverate, legali, di parte, Perizie assicurative, valutative, leasing, arbitrati. Osmosi, delaminazioni, sinistri marini. Il Perito nautico al vostro servizio. Perizie navali commerciali. Ispezione con Ultrasuoni e Termografiche.

Salone di Genova

28 dic 2012 Articoli e news admin

Il Salone di Genova 2012, purtroppo come abbondantemente previsto, si è rivelato un autentico flop.

Incredibile constatare l’assoluta indifferenza degli organizzatori verso il periodo di crisi che colpisce il settore nautico, nonostante il preavviso già lanciato l’anno prima, l’ente fiera ha fatto finta di niente e il risultato inevitabile è stato un salone vuoto di visitatori e ancora peggio di espositori.

Gli espositori da sempre si lamentavano dei costi altissimi per gli spazi e i servizi offerti, costi alti anche per il lunghissimo periodo di durata della manifestazione che si traduceva in almeno 15 giorni di alberghi, ristoranti, spostamenti ecc. Tutti maggiorati per il periodo fiera. In genere gli operatori godono invece di agevolazioni…

I visitatori invece lamentavano l’eccessivo costo del biglietto e l’esagerato costo della ristorazione interna: una volta dentro al salone venivano taglieggiati da un cartello che imponeva a tutti i chioschi prezzi proibitivi per acqua, caffè, cibo. Cibo carissimo e di bassa qualità. Praticamente assenti inoltre i servizi igenici.

Certo finché il mercato tirava e le barche si producevano sempre in numero maggiore e sempre più belle e soprattutto si vendevano in poco tempo, le cose andavano avanti e i malumori restavano latenti. Ma quando il meccanismo si è inceppato arrivando a mancare i fondi necessari per portare avanti la produzione, allora specialmente a chi è del settore, dovrebbe scattare un campanello d’allarme… per correre ai ripari prima degli altri. E invece niente.

Il salone di Genova si è fatto trovare molto più che impreparato !! E il risultato deprimente è stato quello visto all’ultima edizione: area espositiva più che dimezzata, pochissime barche esposte, cantieri anche storici mancanti, espositori che non c’entravano nulla con la nautica da diporto.

Un salone dove all’ingresso, dentro, si è trovato un parcheggio auto per i Vip ( idea molto discutibile) i soliti grandi stand dell’ ucina e della federazione vela, una profusione di stand della guardia di finanza, carabinieri, pompieri, guardia costiera e così via. Per chi entrava a questo salone del 2012 la presentazione non è stata delle migliori… certo il clima imposto/proposto non era quello immaginato!

Ecco una delle poche foto che si riesce a trovare del salone 2012

www.perizienautiche.it

Desolante per chi conosceva il salone “prima”.

E per questo la quasi totalità dei reduci espositori ha avvisato che al prossimo salone non ci sarà nessuno.

Complimenti all’organizzazione quindi e comunque anche ai nostri politici  !! Attenzione perchè davvero l’anno prossimo non ci viene più nessuno.

Staremo a vedere quali novità e incentivi sapranno produrre questi signori per salvare quello che è stato il più importante salone europeo degli ultimi decenni e che in linea con l’andamento del paese sono riusciti a demolire pezzo per pezzo fino a ridurlo a un mercatino delle pulci.

Che tristezza !

Questa la foto del salone prima.

www.perizienautiche.it

 

 

Archivio articoli

Archivio per argomento

web design Easy Grafica